Recent Posts

#bestof2019: Trip to do

#bestof2019: Trip to do

Lonely Planet, stimata rubrica per i viaggiatori incalliti e da anni indiscussa guida per i sognatori, pubblica una personale classifica delle mete migliori del mondo, dividendole in sottocategorie: Città, Regione e Nazione. Quest’anno la regione in cui sono nata, ossia il Piemonte, è stata nominata […]

RealShop vs Onlineshop

RealShop vs Onlineshop

Siamo nell’era della digitalizzazione e dell’evoluzione tecnologica. Il 2018 sta per finire e stiamo piano piano arrivando alle porte della prossima decade. Viviamo in un era all’avanguardia dove la tecnologia è il mezzo che permette di soddisfare i nostri bisogni più importanti: cibo, socialità, apprendimento […]

Capodanno2018: non ti temiamo !

Capodanno2018: non ti temiamo !

Ancora incerte su che outfit indossare l’ultimo giorno dell’anno? Non volete spendere troppi soldi per un vestito che magari non metterete più?

Nessun problema! ✨

Iniziamo con 5 semplici regole per entrare nel giusto mood per affrontare questa festa:

  • Dimenticate il divano e le pantofole
  • Shine like a diamond
  • Si sboccia poveri!
  • Se hai freddo, bevi un po’ più di spumante
  • Si vive una volta sola e capodanno è il miglior momento per esaudire i tuoi desideri!

Detto ciò, vi do ancora una piccola ma enorme informazione:

SE NON INDOSSI LE PAILLETTES A CAPODANNO SARAI OUT TUTTO L’ANNO

Io ve l’ho detto, poi fate voi 😘

E finalmente per voi la mia selezione dei look più trendy ed instagrammabili del momento che renderanno scintillante la vostra serata!

Entriamo subito nel cuore della festa con una jumpsuit firmata TOPSHOPXHALPEN👾 Accattivante ma sbarazzina, vero? Perfetta per chi ha una pelle dai toni scuri e per chi con il nero risulterebbe troppo “dark” per la notte di Capodanno.

Ricordatevi: se indossate un abito laminato o fullpaillettes, non esagerate mai con il trucco e tenete il capello più raccolto possibile per non sembrare troppo provocante✌🏽

Bershka: minimal ma di impatto.

Non ditemi che avevate pensato al solito tubino??

Qui vi propongo un’alternativa per chi vuole mantenersi piuttosto tradizionalista con un tocco di luce in più: tubino con manica lunga a lupetto. Indicatissimo per chi non ha tanto seno e vuole scoprire le gambe! Per di più, questo modello riesce a proporzionare bene i fianchi, spostando l’attenzione sulla parte alta della figura.

Un’altra alternativa al tubino ma decisamente meno tradizionale🧞‍♀️

Sarete le protagoniste della serata, non ho alcun dubbio! Propongo questo abito e questo tipo di colore metallizzato a chi ha l’incarnato molto neutro. La modella ,infatti, ha una carnagione ne chiara ne scura, lineamenti puliti, (il trucco vi prego non consideratelo) capello semplice color castano. Non dico che dovete essere esattamente lei per metterlo, ma che TOPSHOP ha fatto del buon marketing per valorizzare i suoi prodotti😘😅

Per chi ha la pelle molto chiara invece? Ecco qui ZARA con un tono verde scuro (non nero, sbatterebbe troppo la vostra carnagione) con glitter e micropaillettes ricamate.

Trovo questo abito elegante e ricercato, basta solo un Make-up di risalto sugli occhi o un bel rossetto vivace per essere al centro dell’attenzione senza eccessi.

Concludo con un blazer paillettato per chi proprio non riesce a rinunciare al nero neanche a Capodanno.

Darà sicuramente un tocco di luce al vostro outfit, vi scalderà un pochino se siete freddolose e mi farà brillare sotto le luci della pista da ballo⭐️

Ecco 5 outfit fashion, low-cost e ricercati in base al vostro sottotono e alla vostro body shape. Potete anche prendere spunto da essi senza copiarli pari pari ed inventare il vostro look perfetto e personalizzato.

Cosa ne pensate ? Scrivetemi e commentate se avete bisogno di consulenze personalizzate.

BUON ANNO A TUTTI 🎊💥

#winter2018: affrontiamolo con stile!

#winter2018: affrontiamolo con stile!

Sta arrivando la stagione fredda, iniziamo a vedere tutti gli addobbi di Natale in giro per i centri commerciali e ci viene voglia di stare a casa a vedere la nostra serie preferita. Nel caso ci venga in mente di uscire, apriamo l’armadio e troviamo […]

BUSAN – Il paradiso dei sensi

BUSAN – Il paradiso dei sensi

Descrivere una città come Busan è molto difficile. Inizio con il dirvi che, oltre ad essere la seconda città per importanza della Corea del Sud, possiede uno dei porti più grandi dell’Asia. Uno dei suoi pregi più grandi è questa particolarità cromatica e sensoriale che […]

#travelonbudget: dalla Corea al Giappone senza prendere l’aereo

#travelonbudget: dalla Corea al Giappone senza prendere l’aereo

Quante volte abbiamo scelto l’aereo per spostarci da un paese all’altro pagando cifre astronomiche e perso moltissimo tempo?

Per prendere l’aereo bisogna organizzarsi molto bene: raggiungere l’aeroporto almeno 2 ore prima, calcolare il tragitto, fare i controlli di sicurezza, aspettare sul tabellone il numero del gate, imbarcarsi e finalmente partire. Atterrati la situazione non cambia: controlli dei passaporti, impronte digitali (in alcuni paesi ti fanno anche la foto), ritiro bagagli e navetta per arrivare al centro città. Tutta questa tiritera porta via un sacco di tempo: ma ne varrà veramente la pena? Avete mai pensato ad un modo più economico e veloce per raggiungere un altro stato?

Spulciando siti web e blog, mentre organizzavo il mio viaggio in Corea del Sud, ho scoperto che esiste un modo per arrivare in Giappone senza prendere l’aereo. Gli occidentali, di solito, non ne sono a conoscenza poiché questi portali vengono scritti interamente in giapponese e solo alcuni sono tradotti in inglese (l’italiano dimentichiamocelo). Quindi, dopo esser stata super certa di quello che stavo prenotando ed a che prezzo, ho subito confrontato i risultati e ..

SBAMM!!🔥

Risparmiavo tempo e denaro!

Il sogno di ogni viaggiatore! Per capirci meglio avrei:

  1. Saltato una parte dei controlli
  2. Saltato il check in
  3. Di gate ce n’erano solo due
  4. Saltato il ritiro bagagli
  5. Dimezzato il tragitto per raggiungere la città
  6. Pagato la metà dei soldi

Avevo trovato un Aliscafo che da Busan (Sud Corea) in 3 ore portava a Fukuoka (Kyushu, Giappone) !!Evvai!

Nel mio caso, dovendo visitare sia Seoul che Busan avrei dovuto ritornare all’aeroporto, per poi prendere un aereo in più (dei 4 che già avrei preso). Invece, dal porto di Busan alle 8:00 di mattina, sono arrivata a Fukuoka alle 11:00 con una spesa di 35€ a testa ( i prezzi variano a seconda del periodo ma si arriva fino si 60€ a testa).

Tutto questo per spiegarvi che a volte ci si fissa con una sola soluzione senza calcolare il tempo effettivo di spostamento! Innanzitutto, le stazioni ed i porti sono sempre al centro città, quindi si tagliano i costi e i tempi di spostamento per raggiungere un aeroporto che in mezzo alla città non ci sarà mai😅

È vero che i treni e le navi sono molto meno veloci, ma dimezzano le tempistiche delle procedure di sicurezza, che sono le peggiori nemiche dei viaggiatori abituali. Nel mio caso, ho potuto visitare un isola del Giappone lontana dal solito affollamento dei turisti ed ho potuto scoprire la meravigliosa e coloratissima Busan (di cui vi parlerò in un articolo tutto suo) ✌🏽

Mi raccomando, cercate sempre la soluzione migliore per il vostro viaggio, non fermatevi al primo sito ed aprite la mente a nuove esperienze. Avete già provato a prendere un Aliscafo? Gli aerei sono il solo mezzo con cui viaggiate? Fatemi sapere ❤️Al prossimo post🌈

#travelonbudget: PRAGA – TRAPPOLE PER TURISTI

#travelonbudget: PRAGA – TRAPPOLE PER TURISTI

Di articoli su Praga se ne leggono sempre tanti: dove mangiare, cosa visitare, come vestirsi ecc ecc.. ma pochi sono VERITIERI. Mi spiego meglio: ho letto tanti articoli su come visitare Praga (o altre città) dove viene consigliato il solito percorso che farebbe un turista […]

#fashionpills: Perché scegliere il “Pitonato” !

#fashionpills: Perché scegliere il “Pitonato” !

Dopo un sondaggio sul mio profilo Instagram su ” QUANTO È FIGO IL PITONATO”, ho trovato commenti e pareri molto discordanti: c’è chi lo trova troppo aggressivo e c’è chi lo trova troppo “da signora”. Ebbene, la pelle di pitone è sempre stata sinonimo di […]

Best of Seoul

Best of Seoul

Dopo l’articolo sulle curiosità ( link qui), quello delle mie aspettative ( link qui) e le mie numerose foto sul mio Profilo Instagram.. Ecco l’articolo su cosa andare a visitare in questa bellissima città! Come vi avevo già accennato, la modernità di Seoul si incontra con la tradizione coreana per dar vita ad un mix esplosivo di colori e realtà opposte. Infatti, più che le attrazioni in sè, mi è piaciuto molto di più visitare gli interi quartieri e passeggiare per le vie principali. Oltre ai templi ed ai castelli (già elencati nel post precedente) che troverete su ogni sito di Globe-trotter, scopriremo insieme le sensazioni che ogni sfumatura di questa enorme città vi può trasmettere.

Myeong-dong

Per i fanatici della modernità, dello Shopping Compulsivo, della folla sull’ultimo sconto, dei ristoranti a basso costo aperti fino a tarda notte, dello Street food.. Il quartiere più chiassoso della città, giovanile, colorato e particolare! Troverete qui, i negozi e le boutique sulle ultime novità in campo K-beauty: sieri, sheet-mask, creme dall’oro 24K, alla bava di lumaca, alla perla nera, alla propoli, tea tree.. MIRACOLOSE ed ECONOMICHE!! Soggiornare qui vuol dire essere al centro di tutto, spostarsi velocemente in metro ed a piedi per raggiungere ogni angolo di Seoul in meno tempo possibile.

Insadong

Quartiere della storia. Qui si assapora la vera tradizione coreana sia nell’ atmosfera che nel cibo e negli edifici. Ad Insadong troverete le migliori case da te, i migliori ristoranti imperiali, palazzi ed il Bukchon Hanok Village tutto da percorrere a piedi alla ricerca della casa più bella. La parola d’ordine è tradizione e meditazione.

Gangnam

Doppia personalità per il quartiere al di la del fiume: templi e lusso. Inutile parlare della canzone omonima che ha fatto miliardi di visualizzazioni, basta girarsi per riconoscere l’atmosfera di questo luogo. Ordine, pulizia, spazi enormi, boutique di lusso, negozi dai prezzi inaccessibili e ragazzi dagli outfit costosissimi. Chi vive a Gangnam è schiavo dell’immagine. Dall’altro lato però, tutto intorno ad un grande colle, sorge il mio tempio preferito il Bongeunsa. Vi basterà vedere le foto per innamorarvi ma visitarlo è molto meglio! L’altra faccia della medaglia ma questa volta rilassante e mistica. Vi consiglio di fermarvi nella casa da te all’interno del tempio per assaporare i te coreani.

Hongdae

Quartiere universitario affollatissimo di teenagers, dove si balla per strada e ci si perde per le bancarelle nelle viette luminose. L’atmosfera frizzante arriva dopo cena quando aprono i locali con musica dal vivo e gli artisti di strada iniziano le loro performance. Se si vuole comprare un outfit a buon prezzo senza troppe pretese venite qui! Non ve ne pentirete!

Perdetevi senza metà in questi paradisi coreani, fermatevi alle bancarelle dello street food, comprate tonnellate di maschere viso, assistete agli spettacoli di strada, fotografate le enormi vie lussuose e tecnologiche del centro. Non dimenticate un giro nei più grossi shopping Mall aperti fino alle 5 del mattino!

Non abbiate paura di dare retta agli abitanti di Seoul, vi aiuteranno alla ricerca dei luoghi più interessanti per voi!

Alla prossima avventura 😉

Seoul – Non me l’aspettavo così !

Seoul – Non me l’aspettavo così !

Per la cronaca.. Seoul è la capitale della Corea del Sud, attraversata dal fiume Han, si erge sul nord ovest dello stato. Rappresenta una delle più forti economie mondiali  e l’alta densità abitativa le ha permesso di diventare una delle città più “cablate” dell’economia informatica […]