Tag: low-cost

Stile Cozy&Comfy: il Pigiama per uscire di casa by Shein

Stile Cozy&Comfy: il Pigiama per uscire di casa by Shein

Tempi duri per l’industria della moda. Continui lockdown, impossibilità di uscire di casa, sfilate online restano la quotidianità da ormai più di un anno. Cosa inventare? Quali capi venderanno quest’anno? La risposta è più semplice di quello che pensiamo. Il fit degli indumenti si stava 

Trend of my Fall: Sua maestà il cappotto

Trend of my Fall: Sua maestà il cappotto

Non esiste autunno che si rispetti senza un capo spalla che ci protegga dal freddo. Sopratutto per chi vive al nord, il cappotto è senza dubbio un MUST HAVE di questa stagione e, perché no, anche di quella avvenire. Per quanto mi riguarda, è come 

Trend of MyFall (SpecialeAnfibi)

Trend of MyFall (SpecialeAnfibi)

Come vostra PersonalShopper digitale, mi sento in dovere di consigliare l’acquisto di alcuni capi che vengono già definiti come Must dell’autunno inverno 20/21.

Dopo un sondaggio su Instagram, ho deciso di scrivere un articolo dedicato agli Anfibi, protagonisti di questa stagione.

Detto ciò, prima della carrellata di stivali, volevo premettere che in questa classifica non ci saranno i DR MARTE NS!

Perché?!

Perché sono privi di stile, hanno stufato e perché non vi serve una personal shopper per comprare un banale stringato. Detto ciò, iniziamo.

Senza infamia, senza lode

Stivali low-cost, dalle caratteristiche stilistiche perfette ma dal materiale scadente. Se vi stufate subito e volete sempre cambiare il vostro look, fanno al caso vostro

Zara sui 70€
Shein 25€
Shein 41€
NastyGal sui 60€

Gli intramontabili

La paura di chi compra ad un prezzo medio alto è quella di ottenere un prodotto che passa subito di moda. Con gli intramontabili questi rischio non si corre mai: bel pellame, ottimi per gli abbinamenti ma senza l’effetto da “sfilata di moda”

&otherstories sui 180€

Influencer

Jonak sui 350€
&otherstories sui 180€ (anche neri)
Aloha sui 200€ (anche neri)

Gli influencer

Quelli che fanno tendenza, quelli che ti giri a guardarli e ti batte il cuore appena li vedi. A volte ci va coraggio a comprarli e forse gli altri non capiranno perché lo hai fatto, proprio per questo li ho chiamati Influencer ✨😌

Da qui in poi non scriverò i prezzi

Miista
Aloha
Miista

Da sfilata

Chiudo la carrellata di Boots con le icone della moda: Bottega Veneta, Miu Miu, Prada e tutti quei brand che solo pochi si possono permettere. Proprio per questo, non sono i miei preferiti. Vorrei che voi vi rifaste gli occhi, ma che cercaste sul web quei brand di nicchia che hanno bisogno di visibilità. Di aprire il portafoglio sono capaci tutti, di avere fantasia e creatività pochi.

Top Hotel 2019

Top Hotel 2019

È arrivata un po’ tardi ma non troppo 😅 Come anche per il 2018, volevo stilare la mia personale classifica degli hotel in cui ho soggiornato in quest’anno! Ovviamente, dividerò tutto in categorie per facilitare la comprensione. BEST OF BALI Partiamo subito con il botto: 

#dettagli: quelli belli

#dettagli: quelli belli

Siccome sarete stufi dei soliti articoli, ho deciso di impostare quest’ultimo in una maniera diversa. Infatti, quest’anno per parlarvi dei trends della Ss20, ho deciso di improntare il tutto su una carrellata di dettagli che in sé raccolgono lo stile che abbiamo visto in passerella 

#mypersonaltips : Viaggi in oriente (parte 2)

#mypersonaltips : Viaggi in oriente (parte 2)

Non mi sono dimenticata di continuare l’articolo, tranquilli! I viaggi in oriente possono essere molto complicati da organizzare, quindi leggete attentamente questa seconda parte.

Cibo

Come ben sapete a me piace sperimentare ristoranti nuovi, pietanze diverse e i cibi locali. Non sopporto quel genere di persone che cercano pizza e pasta anche negli altri paesi stranieri e pretendono di mangiare le stesse cose che mangiano in Italia.

Non assaggiano le prelibatezze del luogo che sono andati a visitare dicendo che a loro non piace a prescindere. Pensare che a volte modifico il mio itinerario solo per cenare in un dato ristorante, oppure per assaggiare un piatto tipico.

A Singapore ad esempio, mi è capitato di fare due cene e due pranzi poiché mi trovavo nei paraggi di uno dei ristoranti migliori per mangiare il famoso ChilliCrab. Ovviamente era strepitosamente buono!

In Giappone, delle mie amiche hanno affittato una macchina (2 ore di viaggio) solo per portarci in un ristorante sott’acqua a mangiare le seppie più buone del Kyushu. Non sottovalutate questo mio consiglio! I sapori di quel paese vi rimarranno nel cuore e nella pancia 😉

Valigia

La mia esperienza mi insegna che avere una valigia piena di cambi o di vestiti che non metterai mai, è inutile.

Mettevi in testa che, se volete viaggiare, a volte dovete imparare a riutilizzare i vostri vestiti lavandoli da soli o portandoli in lavanderia. Appesantirvi ulteriormente, durante un itinerario a tappe, ad esempio, è letale per i vostri spostamenti.

In alcuni paesi asiatici esiste un metodo per spedire le valige nel prossimo hotel dove soggiornerete, in modo da non doverle portare da soli. Questo servizio è celerissimo, ma la maggior parte dei turisti non ne è a conoscenza.

Un altro consiglio è quello di non riempire mai la vostra valigia all’andata, perché al ritorno sarete pieni di souvenir, prodotti per capelli, maschere di bellezza, dolcini ecc ecc.. e all’estero sono molto severi per quanto riguarda il peso dei bagagli.

Valuta

Ogni volta che ho visitato un paese straniero ho avuto sempre bisogno sia di soldi contanti che di carte di credito. Proprio per questo parto sempre preparata e mi informo al riguardo con la mia banca. Ad esempio, la prima volta in Giappone e stata orribile sotto questo punto di vista, poiché mi sono state bloccate tutte le carte! Non potevo ne prelevare ne pagare dal POS. Tra l’altro in alcuni paesi esiste un limite di spesa giornaliero, che non può essere valicato.

Morale delle favola?! Ho dovuto farmi mandare dei soldi dalla mia famiglia tramite la Western Union.

Di norma, cambio una piccola somma nella valuta corrente IN BANCA (non fatevi fregare) prima di partire ed il resto dagli ATM in aeroporto.

NON ANDATE NEGLI UFFICI DI CAMBIO PER FAVORE! Prelevate dagli ATM dove vi verrà addebitato solo il costo della transazione e basta!

Non è finita qui ragazzi.

Dai miei viaggi in Oriente ho imparato molte abitudini ed ho vissuto moltissime avventure, ma non posso scriverle tutte in un articolo soltanto. Quindi, ho deciso che mano a mano integrerò questa rubrica poiché sta riscuotendo parecchio successo!

Ringrazio tutte le persone che, seguendo i miei consigli, sono già partite o stanno programmando un viaggio intercontinentale.

Sono molto lusingata 🥰

#mypersonaltips: Viaggi in Oriente

#mypersonaltips: Viaggi in Oriente

Non vedevo l’ora di scrivere questo articolo, ma non sapevo come scriverlo e che punti analizzare maggiormente. In tanti mi avete chiesto informazioni sul mio itinerario di Bali e Singapore, ma pochi di voi mi hanno chiesto che trucchi ho utilizzato per rendere il mio 

#ontheroad: Liguria&Toscana

#ontheroad: Liguria&Toscana

Siete nel posto giusto se anche voi dovete organizzare un viaggio a tappe senza dipendere dai mezzi pubblici che, per quanto comodi, ci mettono un eternità a portarti esattamente nel luogo di interesse. Infatti, luoghi e Borghi arroccati non sono facilmente raggiungibili da tutti i 

#travelonbudget : Paris mon amour!

#travelonbudget : Paris mon amour!

La fama della bellezza di Parigi è mondiale. Diciamo che è stata eletta da molti la città più bella del mondo. Secoli di storia e ricchezza hanno reso questa capitale magica e romantica. L’altra faccia della medaglia è il costo della vita: molto elevato. Infatti, questa è una delle principali motivazioni che scoraggiano molti viaggiatori che hanno un budget limitato.

Proprio per questo motivo, ho scelto di scrivere un articolo per tutte quelle persone che vogliono vedere Parigi senza spendere un capitale. Si tratta principalmente di consigli, riflessioni e accomodations che vi aiuteranno a risparmiare un bel po’ di soldini senza neppure rendervene conto.

Organizzazione

L’organizzazione di un viaggio è la cosa più importante. Se volete risparmiare dovete pianificare tutte le vostre tappe in modo da non perdere tempo e godervi il più possibile la vacanza.

Prendetevi del tempo per scegliere il budget per pranzi, cene, shopping e spostamenti, in modo da avere sotto controllo la situazione. Ad esempio, se avete 500€ da spendere e calcolate 200€ per i pasti ma li superate, dovete spendere di meno per lo shopping ecc..!

In questo modo, non inciamperete in nervosismi inutili per la mancata organizzazione dei soldini!

Accomodations

La nota dolente è proprio questa! A Parigi un qualsiasi hotel costa più della media europea, ma il trucco è sapere quale prenotare.

Scegliete delle catene alberghiere che vi garantiscono standard fissi ad un costo limitato come: Ibis, Holiday Inn, Best Western e molti altri. In questo modo, sarete sicuri della qualità ed ammortizzerete i costi senza incorrere in fregature.

Per quanto riguarda gli Airbnb, ho trovato buone offerte anche lì. Se non trovate l’hotel che vi soddisfa potete prenotare una casetta dove prepararvi dei pasti da portare in giro o una bella cenetta. Questa soluzione è la più adatta a tutti i portafogli, sopratutto se scegliete di trascorrere a Parigi più di 3 notti.

Mi raccomando guardate la posizione della vostra struttura ! Deve essere vicino ad una fermata della Metro, non potete permettervi di alloggiare in zone troppo centrali, quindi, dovete avere il modo di raggiungere i luoghi di interesse nel minor tempo possibile.

Suggerisco: Gare de Lyon o Place de la Bastille.

Pasti

Dimenticatevi il cibo italiano! Non cercatelo, non sognatelo e non fatevi tentare! Pizza e pasta li trovate ovunque in Italia e siete cresciuti mangiandoli. Fatene a meno e il vostro portafoglio vi sorriderà.

Sbirciate dentro alle trattorie francesi, con pietanze del luogo oppure entrate dentro alle creperie: fanno delle crêpes salate gigantesche ad un prezzo irrisorio che vi sfameranno.

Scegliete l’opzione brunch se non avete modo di far colazione. In questa maniera, oltre a fare un’esperienza diversa, farete due pasti in uno🤩 Inutile ricordarvi di NON avvicinarvi alle vie centrali ma di allontanarvi un pochino per cercare il luogo adatto per mangiare un boccone.

Ve lo prometto non spenderete di più di un pasto nel nord Italia!

Caffè&Wc

Il caffè Espresso a Parigi è molto caro ovunque scegliate di prenderlo. Tanto vale sedersi in un bar caratteristico per riposarsi tra una tappa e l’altra ed approfittare del bagno. Non aspettate di farvela addosso e pagare 3€ per usare un bagno pubblico 😪 Starbucks is the way ✨

Musei

Il Museo del Louvre, che è uno dei musei più grandi e importanti del mondo, merita sicuramente una vostra visita. Ci sono tante tipologie di biglietti che costano poco in base alla magnificenza di ciò che andrete a vedere. Online trovate il ticket a 17€ e potrete passare all’interno tutta l’intera giornata.

Volo,Treno o Bus

Ci sono molti modi per raggiungere Parigi dall’Italia. Per risparmiare veramente tempo e denaro consiglierei di utilizzare un trasporto notturno.

In questo caso, ammortizzerete i soldi dell’hotel e raggiungerete la destinazione senza perdere tempo di giorno. Il volo è la soluzione più comoda ma dovete calcolare anche i tempi di imbarco, sbarco e raggiungimento della città dall’aeroporto.

Allora andrete presto a Parigi??

Ci vediamo sulla mia pagina Instagram, dove potete assistere alle mie avventure. Volete una lista dei luoghi che ho visitato ? O una consulenza?

Non esitare a chiedere! Vi assicuro che con un prezzo ragionevole posso cambiare i vostri piani e la vostra visione estetica in una giornata!

AIRBNB VS HOTEL

AIRBNB VS HOTEL

Ecco la resa dei conti. In questo articolo, parlerò delle differenze tra una prenotazione con Airbnb e di una prenotazione di hotel tramite altre piattaforme. Innanzitutto, per mia opinione, l’accomodation è sempre molto importante sia che si tratti di un viaggio di svago o di