Tag: trends

#trend2020: Focus sullo stile

#trend2020: Focus sullo stile

Cerco sempre di distaccarmi dai soliti articoli sui Trend SpringSummer o dalle liste sui pezzi #musthave della stagione. Infatti, in questo articolo voglio proprio spiegarvi la differenza tra gli stili attraverso dei MoodBoard. Cosa differenzia uno stile dall’altro? Il mio stile è ricercato ? Faccio […]

#dettagli: quelli belli

#dettagli: quelli belli

Siccome sarete stufi dei soliti articoli, ho deciso di impostare quest’ultimo in una maniera diversa. Infatti, quest’anno per parlarvi dei trends della Ss20, ho deciso di improntare il tutto su una carrellata di dettagli che in sé raccolgono lo stile che abbiamo visto in passerella […]

#ecofriendly: Solo fino ad un certo punto?

#ecofriendly: Solo fino ad un certo punto?

Sto per parlare di uno degli argomenti più in discussione del momento.

Questa sostenibilità tanto criticata da una parte o adorata dall’altra, ormai è la direzione in cui si stanno muovendo tutte le industrie al mondo.

Che ci crediate o meno, il nostro pianeta ha bisogno di aiuto e siamo stati noi a ridurlo in questo stato.

Sento continuamente affermazioni provocatorie sulle catastrofi mondiali di questo periodo e mi rendo conto che anche in questo campo la disinformazione regna sovrana ( di certo, non sarò di certo io la scintilla che farà svegliare il cervello di queste persone).

D’altro canto, vorrei farvi partecipi delle mie considerazioni in merito, dividendo, come sono solita fare, l’articolo in varie categorie.

Millennials

I millennials, sono i ragazzini appartenenti alle nuove generazioni, sono cresciuti con il cellulare in mano e con internet a portata di click, ma a differenza di come potrebbero pensarla molti di noi, loro sono molto sensibili all’argomento della sostenibilità.

In tantissime interviste loro sostengono il pianeta, il riciclaggio e fanno presente che preferirebbero comprare un capo d’abbigliamento ecosostenibile qualora ci fosse una scelta da prendere.

Per loro, vestirsi con capi riciclati è il trend del momento.

Prendiamo esempio dai più piccoli per una volta ☺️

Brands

Ogni marchio che si rispetti sta prendendo seri provvedimenti sul risparmio delle risorse naturali: partendo dagli ettolitri d’acqua che servono per colorare i denim, ai pesticidi usati sulle piante del cotone, sul riciclaggio dei tessuti, sulla scelta dei materiali biologici.

Infatti, stanno spuntando tantissime associazioni no profit che si prefissano di controllare l’operato dei BIGBRANDS dell’alta moda come la GLOBAL RECYCLED STANDARD.

Ricordo però, che la scelta più sostenibile per noi appassionati del trend del momento è saper riutilizzare i capi d’abbigliamento e non comprarne di nuovi ( seppur questi siano ecosostenibili)

Certificazioni

Se qualche anno fa non esisteva nessun ente di rilievo che effettivamente monitorasse la qualità dei materiali e la salute dei lavoratori, oggigiorno esistono tantissime certificazioni che ci aiutano a scoprire se il capo d’abbigliamento è stato prodotto in modo etico ed ecosostenibile.

Bci:

Better cotton initiative,

Cotone biologico prodotto da lavoratori in condizioni ottimali cresciuto senza uso di pesticidi

Gots:

cotone organico di origine europea

New merino: Lana etica

Tencell:

lyocell prodotto dalla corteccia di eucalipto biologico.

EIM:

consulenza ambientale e riciclaggio dei prodotti

Cercate alcune di queste sigle sull’etichetta 🤙🏽

La nostra casa

Non sono una di quelle ragazze che vive “on the road” ma ho viaggiato abbastanza per capire che questo mondo sta cambiando.

In ogni mia avventura, ho imparato a rendermi conto della fortuna che abbiamo a vivere sul pianeta Terra.

Tutti i tramonti sull’oceano, il profumo della pioggia sulle liane della giungla, lo specchio del monte Fuji sul lago, i bagni nella sabbia lavica e tutte le esperienze che ancora voglio vivere,

sono la ragione per cui ho scritto questo post e per cui credo in questo progetto.

La famosa spiaggia di Komodo è stata chiusa al pubblico perché i turisti si sono divertiti a disperdere i loro rifiuti inquinando questo paradiso. Sapete che solo il 30% di una bottiglia d’acqua può essere riciclata ?!

Credo proprio di no.

Sono morti più di 8 milioni di animali nell’incendio in Australia e nelle Filippine ci si sta preparando ad un nuovo Tsunami.

Siamo noi che stiamo distruggendo questo pianeta e poi siamo gli stessi che paghiamo centinaia di euro in più per una camera con vista sul mare 😅

Pazzesco vero?

Impariamo ad essere più civilizzati nella quotidianità:

Spegniamo le luci, separiamo la carta dalla plastica, diminuiamo gli sprechi d’acqua e facciamo tutte le cose che ci hanno ripetuto milioni di volte. SVEGLIAMOCI!

E chiudo con dei versi di una canzone che adoro di Negramaro:

“Meraviglioso

Ma guarda intorno a te

Che doni ti hanno fatto

Ti hanno inventato il mare

Tu dici non ho niente

Ti sembra niente il sole?

La vita

L’amore “

#winterguide: Travel&Style

#winterguide: Travel&Style

Avete in programma un viaggio invernale ma non sapete cosa mettere in valigia? A volte, i voli low-cost non comprendono nel prezzo del biglietto il bagaglio da stiva, il che rende molto difficile prepararsi a temperature fredde. Se invece scegliete di viaggiare in treno o […]

DUBLIN VS LONDON: quello che non dici

DUBLIN VS LONDON: quello che non dici

Volevo avvisare tutti i lettori che questo non sarà un articolo come gli altri. Non conterrà chissà quale consiglio di viaggio o di outfit in particolare, ma solo delle mie sensazioni e considerazioni sulla diversità tra Dublino e Londra: due città che mi hanno regalato […]

#musthave2019: Autumn edition 🍂

#musthave2019: Autumn edition 🍂

Sta finendo l’estate e i primi rossori dell’autunno stanno colorando gli alberi. Iniziamo ad aver voglia di copertina e Netflix ma non vogliamo perderci gli ultimi raggi di sole …quindi, trovata l’ispirazione per uscire, siamo bloccate dalla fatidica domanda: “Come mi vesto ?”

In realtà, l’autunno è quella stagione dove tutto è concesso. Si possono ancora indossare colori più estivi oppure ci si può già coprire con le tonalità cupe dell’inverno. In pratica, però, camminando per la città, trovo degli outfit costruiti in un modo completamente sconnesso e senza stile.

Userò questo post proprio per facilitarvi nella scelta dell’outfit perfetto, ma in modo differente e innovativo. TROVERÒ UNA SOLUZIONE IN BASE AL METEO SCRIVENDOVI ANCHE I BRAND USATI COME ESEMPIO.

In questo modo: “GONNAeFELPA: YOURFASHIONSTORIES”

Il meteo, secondo me, è proprio l’ente disturbante del modo con cui scegliete i capi che indosserete in quella giornata, facendovi perdere tempo.

Leggete questo articolo e non avrete più nessun dubbio!

Tempo ventilato

Parlo di quelle giornate ventose, magari anche soleggiate, ma che creano problemi sia a chi ha deciso di coprirsi, sia di scoprirsi. Consiglierei tessuti non troppo traspiranti e né troppo pesanti con colorazione tenue per non appesantire troppo il look e la figura.

Copritevi il collo magari con un dolcevita oppure scegliete un poncho, ma prendete anche in considerazione le tute sportive: trend, facili da abbinare e coprenti quanto basta.

TUTA: Zara

Dolcevita con pantaloni pinces: TOPSHOP

Tempo soleggiato

Il rischio che si corre è di pensare di aver caldo, optare per un completo estivo e poi indossare il primo maglione pesante o giubbino che invecchia tutto l’outfit in un colpo solo. Dimenticatevi i vestiti estivi e sceglietene uno con un tessuto più spesso con colori più caldi, magari una longette. In questo modo, non ci sarà troppa differenza tra lo spessore del tessuto del capospalla e quello del capo sottostante.

VESTITO: NASTYGAL

VESTITO PIUMATO: YOURFASHIONSTORIES

Giornata cupa

La nostra peggiore nemica. In realtà la maggioranza di noi, neppure vorrebbe uscire ma, se proprio ci tocca almeno facciamolo con stile. Sdrammatizzare! Questo è il mio spassionato consiglio.

Verrete notate da tutti e questo mood positivo, irradierà (si spera) anche la giornata quegli altri. Questo vale anche per le giornate piovose, impostate il vostro look su uno stivale e giocate con gli accessori!

OUTFIT TOTALWHITE: NASTYGAL

MAGLIONE CON PANTALONI IN PELLE: ZARA

Come avete visto dalle foto, i must have di questo autunno non sono molto diversi dallo scorso (leggete i vecchi post per scoprire il perché). Notiamo solamente una introduzione del TotalWhite al posto del TotalBlack ed una continua maschilizzazione dei dettagli stilistici o della silhouette degli abiti femminili.

Difficilmente troviamo jeans skinny fit o pantaloni a sigaretta ma tagli boy-friend o a campana con pinces. Lo stile vintage sta inondando tutte le passerelle con il suo taglio oversize a livelli quasi estremi .

Vi piace la direzione in cui sta andando la moda in queste ultime stagioni ? Non sembra che stiano cercando di creare dei capi unisex unendo i generi maschile e femminile?

ULTIMI DUE COMPLETI: TOPSHOP

Rifletteteci su e scrivetemi quando volete !

Vi aspetto su Instagram e Facebbok per le ultime novità!

#mypersonaltips: Viaggi in Oriente

#mypersonaltips: Viaggi in Oriente

Non vedevo l’ora di scrivere questo articolo, ma non sapevo come scriverlo e che punti analizzare maggiormente. In tanti mi avete chiesto informazioni sul mio itinerario di Bali e Singapore, ma pochi di voi mi hanno chiesto che trucchi ho utilizzato per rendere il mio […]

5 errori da non commettere per sembrare “RICCHI”

5 errori da non commettere per sembrare “RICCHI”

Ognuno di noi ha sempre desiderato essere o diventare ricco. Quante volte ci siamo chiesti: ” Se vincessi alla lotteria, cosa farei con tutti quei soldi?”, poi non vincevamo mai 😅 Chiara Ferragni, è il simbolo di tutto ciò: denigrata ma invidiata da tutte. Questa […]

Trova il bikini perfetto per te!

Trova il bikini perfetto per te!

Vi state preparando alla prova costume del 2019? Da quanti mesi state facendo diete e ore in palestra?

Ecco la guida completa per chi anche quest’estate non ha rinunciato ad apparire nella sua forma migliore in bikini. Infatti, in questo articolo troveremo insieme il costume che si adatta alla perfezione alla vostra conformazione fisica e perché no, anche quello che ci fa sentire più a nostro agio con noi stesse.

SENO DI TAGLIA PICCOLA

Preferite sempre le spalline sottili: quelle larghe fanno sembrare la coppa ancora più piccola in proporzione.

Ricorrete a piccoli stratagemmi che diano spessore al décolleté: imbottiture, balze, ruches, ricami, fiocchi e decori di ogni tipo.Puntate anche sui colori vivaci o sulle stampe!

Piccolo trucchetto: decentrate leggermente i triangoli verso l’esterno, allargando visivamente la scollatura. L’effetto è più sexy e poi regala tono e volume al décolleté. Provare per credere!

SENO IMPORTANTE

Prediligete linee semplici e colori scuri, evitando dettagli e applicazioni che conferiscono altro volume.

Il modello ideale ha l’allacciatura all’americana: sceglietelo con bretelle larghe, più proporzionate e contenitive.

Per il costume intero, puntate su tagli incrociati e scolli a V che allungano il busto, ridimensionando il seno in proporzione.

CORPORATURA A RETTANGOLO

Come scegliere il costume in questo caso? Di solito le donne con il body shape a rettangolo sono più mascoline ed hanno le spalle molto larghe.

Il modello perfetto è il monospalla: l’occhio segue la diagonale e viene distratto dal volume orizzontale. Il TRIKINI, che da anni è un pezzo fondamentale, valorizza moltissimo il punto vita! Meraviglioso per dare sinuosità a questo tipo di corporatura.

Ottime, in generale, le spalline larghe.

Da evitare invece sono: scollo a barca, fascia e linee orizzontali di ogni tipo, poiché non enfatizzano il punto vita ed allargano dei punti del corpo non importanti.

GAMBE CORTE

Se il baricentro è basso (ossia dove il busto è lungo e gambe corte), slip e costumi interi devono essere sgambati tipo anni 80 e mai a vita bassa.

Sono ottimi anche i laccetti laterali molto sottili, che non spezzano lo “stacco di gamba”.Viceversa, evitate pantaloncini e culottes, perché accorciano ulteriormente le gambe.

In sostanza, possiamo dare più attenzione alla parte alta del corpo per allungare la parte inferiore del corpo e risultare LONGILINEE!

LATO B PIATTO

Ruches, balze e sovrapposizioni sono utili (a volte indispensabili) per creare un’illusione di curve e rotondità per chi non ha il sedere rotondo.

Consiglio in particolar modo le linee morbide e i colori forti e fantasie vivaci, che regalano un effetto ottico dilatante.

Attenzione agli slip un po’ maschili o sportivi,che rischiano di appiattire ulteriormente il derrière.

LATO B IMPORTANTE

Diciamo che il trend del momento, soprattutto in America è avere forme abbondanti sulla parte inferiore del corpo. I video delle famose cantanti incitano a mostrare tutto il nostro corpo😅 Ma da buona PersonalShopper devo dare un tocco di BONTON alla vostra estate.

Quindi, si consiglio di evitare applicazioni, volumi, grosse fantasie floreali, e tutto ciò che può attirare attenzione sulla zona.

Puntate invece su linee semplici e colori scuri, magari in color block.

Giocate sempre con le proporzioni: uno slip striminzito, farà apparire fianchi e sedere ancora più abbondanti. Meglio un modello più fasciante, “in scala” con gambe e glutei.

ADDOME PRONUNCIATO

Quando si da un addome rilassato è importante non sottolineare il punto vita con cinture, fiocchi o applicazioni che facciano da focal point sull’area critica.

Ottime invece le linee drappeggiate: ingannano l’occhio rendendo meno evidente la protuberanza.

Una piccola astuzia è puntare sul décolleté con un push up o una profonda scollatura, che distragga dalla parte bassa del tronco.🤫

Siete contente dei trucchi che avete appena scoperto sul vostro bikini ideale ? Mi raccomando non dimenticate di mettervi la crema solare 😂

Buona estate.

Seguitemi su Instagram per non perdervi ogni novità sul mio blog ❤️

#fashionpills: Accessori più trend dell’estate 2019

#fashionpills: Accessori più trend dell’estate 2019

Sta arrivando l’estate e non vediamo l’ora di toglierci le felpe, i maglioni pesanti ed i giubbotti per indossare i nostri bikini ed i nostri vestitini svolazzanti. Come ogni anno, stanno nascendo gli ultimi trend che saranno poi i pezzi icona nei mesi a seguire. […]